Scarica ora !
Gratis DaVinci Resolve 15 Strumenti rivoluzionari di montaggio, audio e colore !

Il genere fantasy passa dal videogames alla realtà con Nightmare di Soul Calibur

Il sogno e le capacità di quattro udinesi è riuscito a materializzare un noto personaggio dalla Bandai Namco Games. Roberto Della Ricca e Cheila Zamò hanno ricostruito l’armatura del malefico cavaliere, mentre il il fotografo Daniele Borghello ed il regista Simone Vrech hanno poi dato vita all’opera in un set allestito a Pinzano al Tagliamento. Si tratta di un lavoro artigianale impressionante, curato nei minimi dettagli, con dalle fotografie e dalle riprese d’effetto. 

La passione e la sfida personale sono la pozione magica per portare a compimento qualsiasi impresa, seguendo e affinando ognuno di loro le rispettive competenze, i quattro artisti friulani sono così riusciti a dare forma al suo personaggio principale, Nightmare, in un video e in una gallery fotografica che esprimesse a pieno il loro amore per il cinema, la costumistica, il Giappone e il Friuli. Da qui anche il legame con il Far East Film Festival.

“Il lavoro che presentiamo oggi – spiega Roberto Della Ricca – è un omaggio alle eccellenze del Friuli Venezia Fiulia, terra che non smetterà mai di stupire”

 
Il costume
Roberto Della Ricca, appassionato di costumistica e vincitore della VII edizione del Far East Cosplay Contest ha deciso di rendere omaggio al suo personaggio preferito attraverso la realizzazione artigianale della creatura di Nightmare prendendo spunto dai bozzetti originali dei disegnatori e dalla statua commemorativa creata per il 20° anno di `Soul Calibur`. Ad assisterlo nella realizzazione Cheila Zamò, la quale si é occupata della realizzazione della spada `soul edge` e di parte dei numerosissimi dettagli di questa armatura fantasy.


Video
Simone Vrech è il filmmaker che ha curato le riprese, dando vita al personaggio della Namco e riempiendone lo schermo con la sua inquietante presenza.

Fotografo di scena
Daniele Borghello é un noto fotografo friulano, vincitore di svariati premi nazionali e internazionali, ha accettato con piacere la sfida, curando con estrema maestria la parte scenica, realizzando un vero e proprio servizio fotografico durante le riprese. E’ sua la scelta di utilizzare come location i resti dell’ossario militare germanico di Pinzano per via del suo aspetto imponente e misterioso, particolari che hanno conferito all’opera l’epicità che la caratterizza.

Il quartetto appassionato di cinema e videogiochi ora punta in alto e dal Far East Film Festival inizia a sognare ad occhi aperti.

Il Far East Film Festival non è solo uno sguardo passivo alle pellicole orientali, ma è contaminazione di idee, di culture differenti, e spunti di riflessione. E’ così, grazie al Feff e alla passione per il cinema, quattro professionisti di Udine – Roberto Della Ricca, la moglie Cheila Zamò, Simone Vrech e Daniele Borghello – si sono riuniti per condividere un sogno: realizzare un “fan trailer” di uno dei loro videogame preferiti, il celebre Soul Calibur della giapponese Bandai Namco, da presentare in occasione della 20° edizione della rassegna cinematografica.

One Comment