DaVinci Resolve 16.1Disponibile la versione DaVinci Resolve Studio 16.1

Panasonic annuncia il firmware 2.0 per la GH5 con ALL-Intra e la modalità anamorfica a 6K

Panasonic aggiunge una preziosa nuova funzionalità con il suo ultimo firmware GH5, annunciato oggi e disponibile a fine mese. Quando il GH5 è stato annunciata quasi un anno fa, ha certamente sorpreso tutti  per la sua capacità di registrare video a 4K, 10bit, 4:2:2, ma mancava  la codifica intraframe, che ora arriva alla fine di settembre con l’ultima revisione del firmware alla versione 2.0.

Il nuovo formato di registrazione si chiama ALL-Intra, dove Intra si riferisce alla codifica “intra-frame”, il che significa che tutta la compressione sarà applicata ai singoli frame, in contrasto con la codifica “inter-frame” che comprime insieme gruppi d’immagini (GOP). La codifica interframe ha in realtà la possibilità di creare immagini piacevoli in dimensioni ridotte, ma richiede più lavoro per i sistemi post-produzione e generalmente richiede il transcode. La codifica ALL-Intra è in grado di registrare ogni singolo fotogramma singolarmente in modo ottimale, e sarà disponibile con 400 Mpbs e 200 Mbps, fino a 4K 23.98p.


Il 4K 60p resterà un 4:2:0 – 8 bit GOP Long, limitato a 150 Mbps, questo ha senso, ma potrebbe non far piacere ad alcuni utenti. 60p richiede  molta  larghezza di banda per una fotocamera, da elaborare ed inviare sulla scheda SD e in modalità ALL-Intra con 400 Mbps, è probabile che si vedrebbero  artefatti se la fotocamera tenta di registrare  60 fotogrammi al secondo a 400 Mb. Con i limiti delle schede SD accettate dalla GH5 è improbabile che il  4K 60p sarà domani disponibile con il formato ALL-Intra.

L’aggiornamento del firmware aggiunge anche la modalità anamorfica alla fotocamera con nuove opzioni di formato che aumentano il numero totale di pixel delle registrazioni anamorfiche. Questo offre volumi di pixel equivalenti a quello che si ottiene in una registrazione di 6K, ma nella dimensione del file 4K.

 

Il Firmware 2.0 sarà disponibile dal sito Panasonic alla fine di settembre.

Specifiche tecniche:

  • Formato anamorfico 6K equivalente, formato anamorfico ad alta risoluzione per riprese video a 18 megapixel effettivi.
  • Formati ALL-Intra 400 Mbps e 200 Mbps con campionamento 4:2:2 a 10 bit.
  • Compatibilità con Lumix Tether collegato via USB, che consente l’uso della tecnologia USB tethering, per controllare la fotocamera in remoto connettendola a un computer tramite dispositivo USB. Grazie a questa soluzione, le immagini possono così essere visualizzate sullo schermo di un PC in tempo reale. È inoltre possibile avviare o arrestare la registrazione video in modalità 6K PHOTO o 4K PHOTO operando direttamente dal computer, oltre a scegliere una specifica cartella in cui salvare le immagini.
  • Modalità video HDG HDR,  (High Dynamic Range)  la fotocamera con la v.2.0 registra video con una specifica curva gamma compatibile con lo standard BT.2100 ratificato dall’ITU-R. Gli utenti possono inoltre scegliere il formato Hybrid Log-Gamma (HLG) in modalità Photo Style.
  • E’ ora disponibile la modalità di registrazione video 4K HEVC per HLG a bitrate poco elevato. Diviene così possibile la riproduzione dei video su apparecchiature AV compatibili con lo standard di compressione HEVC, come, ad esempio, i TV 4K HDR di Panasonic.
  • Migliore bilanciamento del bianco e messa a fuoco automatica, miglioramenti nella messa a fuoco di soggetti a basso contrasto e del Tracking AF per la registrazione video. Inoltre, in caso di utilizzo delle funzioni Multi AF e Custom Multi AF con schermata Live View, è possibile mantenere sul display la visualizzazione dell’area di messa a fuoco AF personalizzata.

Ulteriori novità

  • È possibile assegnare nuove funzioni ai tasti Fn: [Constant Preview], [6K/4K PHOTO Bulk Saving], [Min. Shtr Speed], [RAW Processing], [Rec/Playback Switch, [Destination Slot] e [Mic Level Adj.], oltre alla funzione per classificare le immagini durante Playback Zoom e Multi Playback.
  • È possibile bloccare il tasto [DISP].
  • È stato risolto il bug che, in modalità di registrazione Relay Rec, non permetteva di reimpostare la numerazione dei file video e che reimpostava la numerazione dei file video dopo la formattazione della scheda SD.
  • È stato risolto il bug che in modalità di registrazione Backup Rec non permetteva di reimpostare la numerazione dei file dopo aver selezionato l’apposita funzione.
  • È stata migliorata la qualità delle immagini scattate con una delle seguenti impostazioni attive: valori ISO bassi in modalità estesa, Dynamic (Intelligent D-range Control) e Highlight Shadow.