DaVinci Resolve 16.2.3Disponibile la versione DaVinci Resolve Studio 16.2.3

Blackmagic Micro Cinema Camera sul set della serie The Durrells della ITV

Blackmagic Design ha annunciato che il direttore della fotografia Sam Renton ha utilizzato le cineprese Micro Cinema Camera per catturare i dettagli e le scene d’azione della seconda stagione della serie Tv The Durrells, scritta dall’acclamato sceneggiatore Simon Nye, e prodotto dalla inglese Sid Gentle Films Ltd.

Diretta da Steve Barron, The Durrells è una serie Tv drammatica basata sulla trilogia autobiografica di Gerald Durrell, che segue le vicende della sua famiglia a Corfu dal 1935 al 1939.

Spinti dal desiderio di catturare angolazioni interessanti e inquadrature dettagliate, Barron e Renton hanno scelto una cinepresa di piccole dimensioni per coprire il terzo e il quarto angolo di ripresa.

“La qualità della recitazione, del testo e della scenografia di una serie drammatica come questa richiede una copertura integrale di ogni scena”, dice Renton. “Con una tabella di marcia rigida, Micro Cinema Camera ci ha permesso di catturare velocemente un’altra angolazione, cosa impossibile con altre soluzioni”. “Grazie all’attacco obiettivo intercambiabile e al controllo della lunghezza focale siamo stati in grado di girare con uno stile molto simile all’altra telecamera in uso”, continua. “Ci bastava posizionarla sul rig e lasciarla accesa, per giunta anche in time lapse. Abbiamo ottenuto del perfetto materiale editabile di qualità superiore a quello della serie precedente. La corrispondenza dei contenuti è stata impeccabile”.

Barron e Renton volevano catturare momenti irripetibili da angolazioni nuove, e il design di piccole dimensioni delle camere Blackmagic ha giocato a loro vantaggio. “Un esempio lampante è la scena della pressa per la macinatura operata da un asino, come si faceva negli anni ’30”, spiega Renton. “Volevamo un primo piano della macina che schiaccia le olive, e l’unico modo di ottenerlo è stato installare la Micro Cinema Camera sulla pala rotante, puntata verso il basso. Sono i dettagli che attirano l’attenzione del pubblico”.

Un’altra scena cruciale è stata filmata con la Blackmagic Micro Cinema Camera: “Ero seduto sul sedile posteriore della nostra action car a catturare i primi piani degli attori con la camera principale. Non avendo tempo di allestirne una seconda, ho fissato una Micro Cinema Camera all’auto con un semplice morsetto. Cosi ho ottenuto i profili dei ragazzi seduti davanti, che avrebbe altrimenti richiesto troppo tempo montando un rig per la camera primaria. In cinque minuti abbiamo registrato tutto, incluse le riprese addizionali di Micro Cinema Camera!”, dice Renton.

Renton ha apprezzato in particolar modo il look naturale delle camere Blackmagic, e l’affidabilità dei contenuti in post produzione.

“Il sensore offre una latitudine eccezionale, e per catturare l’ampia gamma dinamica abbiamo registrato in CinemaDNG RAW. Con i filtri ND siamo riusciti anche a far combaciare i contenuti con quelli delle altre camere, per una profondità di campo omogenea. In questo modo in fase DI i file RAW sono stati davvero facili da manipolare”, conclude Renton. “Micro Cinema Camera è intuitiva e versatile, e ci ha permesso di ottenere immagini da angolazioni altrimenti inaccessibili”.