DaVinci Resolve 16.2.1Disponibile la versione DaVinci Resolve Studio 16.2.1

La Blackmagic Camera, perché pagare di più ? Alta dinamica e qualità RAW a 2,5k e 4K !

Black-Magic-Cinema-Camera-Rig

Cosa può spingere un utente verso una videocamera di livello professionale ? La risoluzione è sufficiente ? La gamma dinamica è sufficiente ? E cosa significa, in concreto, beneficiare di una maggiore gamma dinamica ?

Le videocamere Blackmagic 2,5K e 4K valgono la spesa? È ciò che si chiedono molti utenti, che magari già possiedono una reflex digitale di ultima generazione con cui possono già girare video di livello semi-professionale.

Cos’hanno di speciale queste videocamere? Essenzialmente, assicurano un range dinamico più elevato 12 e 13 Stop ( le reflex si fermano normalmente a 11 Stop ), grazie a sensori ottimizzati per il video e soprattutto all’output video in Pro-Res 4:2:2 a 10 bit e RAW a 12 bit, laddove le reflex anche di fascia alta generano tipicamente un flusso video compresso a 8 bit 4:2:0 in mpeg4.

È facile argomentare a favore della profondità colore delle Blackmagic: è infatti evidente che, le fotocamere come la CANON 5D o la NIKON D800 o D810 con 8 bit a disposizione quindi soli 256 livelli disponibili non consentono di gestire correttamente scene con valori di illuminazione molto differenti. Quando ci si trova in queste condizioni, è quindi obbligatorio sacrificare le alte o le basse luci, ottimizzando una parte della scena e perdendo dettaglio in altre.

Vediamo il video di NoFilmSchool che lo mostra concretamente la dinamica

 

Tutte queste argomentazioni non danno però il senso concreto del vantaggio ottenibile. Marco Solorio ha condotto per NoFilmSchool un interessante analisi comparativa tra le videocamere Blackmagic e il loro output RAW a 12 bit e la Canon EOS 5D Mark III, reflex che gode di ottima fama in ambito video. Nel video qui sopra, che riassume i risultati del test, si apprezzano chiaramente i vantaggi della maggiore gamma dinamica nella riproduzione di scene ad alto contrasto e alcuni altri piccoli vantaggi “collaterali” nella gestione delle maschere di contrasto.

Il problema, fatta questa constatazione, è che videocamere capaci di generare output video RAW a 12 o più bit di profondità colore hanno costi improponibili non solo per gli appassionati, ma anche per le piccole produzioni locali. Ed ecco dove entra in gioco Blackmagic, che propone il suo prodotto a un costo “ragionevole” – nell’interno dei 2500 euro. Da qui l’elogio del prodotto.

Non vogliamo magnificare le doti delle videocamere Balckmagic, con una reflex e il suo output a 8 bit compresso si ottiene una qualità certamente elevata per il filmato amatoriale, ma se siete dei professionisti o videomaker e volete disporre di filmati di qualità più elevata i prodotti Blackmagic sono certamente da prendere in seria considerazione.

Aggiornamento: la nuova versione del Firmware la versione 1.8 ha introdotto molte novità interessanti, come il 4K RAW sulla Production Camera 4K e una nuova interfaccia utente per tutte le telecamere, migliora la compatibilità con diverse ottiche e abilita la messa a fuoco automatica anche sulla 2,5k e 4K.

Blackmagic Production Camera 4K

Interfaccia utente aggiornata
Supporto della registrazione RAW DNG compressa senza perdita di qualità
Risolve un problema di artefatti di pixel e bordi, visibili con forti luci durante le riprese in modalità 1080
Aggiunge il supporto autofocus per obiettivi EF compatibili

Blackmagic Cinema Camera

Interfaccia utente aggiornata
Aggiunge il supporto autofocus per obiettivi EF compatibili
Migliorata debayering durante le riprese in ProRes o DNxHD
Migliorata la visualizzazione picco fuoco
Migliorata la gestione ISO quando si scatta a 1600 ISO
Miglioramento delle prestazioni audio generale
Impostazione del diaframma viene mantenuta quando si passa tra la registrazione della fotocamera e la riproduzione di clip

Blackmagic Pocket Cinema Camera

Interfaccia utente aggiornata
Miglioramento delle prestazioni durante la registrazione con microfoni interni
Miglioramento casi in cui un modello di griglia-come può verificarsi in alcuni punti salienti del chiarore
Miglioramenti generali in autofocus con lenti MFT attivi
Aggiunge supporto per la stabilizzazione in lenti MFT senza interruttori OIS fisiche
Migliorato il supporto per obiettivi Sigma MFT
Migliorato il supporto per Lumix 12-42mm lens PZ
Migliorato il supporto per Olympus 60 millimetri f/2.8 lente MFT
Impostazione del diaframma viene mantenuta quando si passa tra la registrazione della fotocamera e la riproduzione di clip

Add a Comment