DaVinci Resolve 16Disponibile la nuova Beta di DaVinci Resolve Studio 16.1

Blackmagic Design annuncia DaVinci Resolve 16.1

Blackmagic Design insieme alla versione finale di DaVinci Resolve 16.0, ha annunciato anche la Beta di DaVinci Resolve 16.1, questa nuova versione del popolare software per montaggio, colore, effetti visivi e post audio vanta importanti aggiornamenti per la pagina Cut che lo trasformano nell’editor più veloce al mondo.

Insieme alla versione finale di DaVinci Resolve 16.0, Blackmagic Design ha anche reso disponibile la beta pubblica di DaVinci Resolve 16.1, ricca di funzioni innovative. Questa beta fungerà da rampa di lancio per nuove idee e continuerà a favorire la collaborazione con gli utenti allo scopo di rifinire il programma secondo le esigenze dell’industria.

Grazie a questa versione beta, Blackmagic Design sarà in grado di continuare a mettere a punto nuove idee, pur offrendo una versione già perfettamente testata ai migliori studi cinematografici che utilizzano DaVinci Resolve per la post produzione di film di successo e desiderano aggiornare i loro sistemi prima dell’inizio della prossima stagione di programmazione. Le funzioni aggiuntive riguardano in particolare la nuova pagina Cut, in costante evoluzione per affermarsi come l’editor più veloce al mondo. L’obiettivo del team Blackmagic è far sì che l’utente possa finalizzare i progetti più complessi nel minor tempo possibile.

Per esempio ora è possibile spostare i file in diverse cartelle e isolare le clip che non si vogliono usare quando vengono visualizzate in modalità Source Tape, nel Sync Bin o nella Sync Window. Le clip saranno visibili in tutte le cartelle sotto il livello corrente, e quando l’utente naviga tra i vari livelli, il nastro sorgente si riordina in tempo reale. C’è anche un menù per selezionare direttamente le cartelle all’interno del progetto.

Un’altra funzione presente nella versione beta è il nuovo Smart Indicator. L’innovativa pagina Cut di DaVinci Resolve 16 racchiude numerose funzioni intelligenti che anticipano l’intenzione di voler aggiungere un edit o una transizione, evitando di perdere tempo a marcare i punti di attacco e stacco nelle posizioni esatte.

Il software è quindi in grado di prevedere l’operazione successiva, aggiungendo un edit o una transizione nel punto più vicino alla posizione del cursore. Il problema è che negli edit complessi è difficile sapere con esattezza come il software risponderà a un’operazione o a quale edit applicherà un effetto o una clip. Per risolverlo, Smart Indicator mostra un piccolo marcatore nella timeline per indicare all’utente i punti in cui il software rilascerà gli edit e le transizioni, per un riscontro visivo in tempo reale.

Per soddisfare la richiesta degli utenti di poter tagliare velocemente le clip sulla timeline, DaVinci Resolve 16.1 introduce un’icona di taglio che consente di farlo con un solo clic.

Le novità interessano anche la nuova tastiera DaVinci Resolve Editor Keyboard, a partire dalla funzione di scorrimento intelligente della manopola, che la rallenta automaticamente quando l’utente cerca un punto di attacco. I tasti di taglio in tempo reale ora hanno lo stesso nome delle funzioni corrispondenti sulla pagina Edit, ovvero Trim in, Trim out, Transition duration, Slip in, e Slip out. Situati nella parte superiore, i tasti funzione consentono di eseguire anche ulteriori operazioni di edit.

Inoltre premendo il tasto F4 e ruotando la manopola è possibile accedere direttamente alla lista delle transizioni di DaVinci Resolve, e con F5 applicare all’istante un effetto di immagine nell’immagine.

Quando le scadenze sono molto strette non c’è tempo per rivedere l’intero lavoro per eliminare scene troppo lunghe o le parti meno interessanti. Per questo motivo DaVinci Resolve 16.1 introduce la funzione Boring Inspector, che mette in evidenza sulla timeline le riprese troppo lunghe o potenzialmente noiose per il pubblico. Se le scene sono troppo corte, rileva anche la presenza di jump cut. Questa funzione segnala sempre le parti ripetitive della timeline, dando la possibilità di rivisitarla prontamente. Boring Detector è in particolar modo utile in modalità Source Tape, in cui è possibile eseguire numerosi edit senza riprodurre la timeline, perché offre un prezioso feedback in tempo reale.

Una delle più avanzate funzioni di DaVinci Resolve 16.1 è il Sync Bin. Si tratta di un assistente digitale che organizza continuamente migliaia di clip e individua solo quelle di cui l’utente ha bisogno, mostrandole sincronizzate con il punto di interesse della timeline.

Il Sync Bin mostra le clip delle camere usate nelle stesse riprese, organizzate per numero della camera. Le stesse clip si potranno visualizzare in modalità multiview sul viewer per valutare a colpo d’occhio le opzioni disponibili. Per trovare e sincronizzare le clip, il Sync Bin utilizza semplicemente la data e il timecode, risultando in un notevole risparmio di tempo.

Questa funzione rivoluziona il modo di svolgere il montaggio multicamera perché, semplicemente scorrendo sulla timeline, mostra solo le riprese relative alle clip nella timeline. Pr continuare ad aggiungere clip è sufficiente raggiungere la fine della timeline. Utilizzando DaVinci Resolve Editor Keyboard, basta tenere premuto il numero della camera e ruotare la manopola per sovrascrivere in un istante la clip nella timeline.

Su DaVinci Resolve 16.1 la funzione di edit Close Up è stata potenziata. Ora è in grado di riconoscere e analizzare i visi e di zoomare nell’immagine in base alla posizione degli stessi.

Se l’utente utilizza riprese provenienti da camere senza timecode, la nuova finestra Sync Window organizza e sincronizza le clip in base al timecode o all’audio. Inoltre tutte le clip che sono state sincronizzate saranno accompagnate da un’icona di sync nell’archivio multimediale per individuarle a colpo d’occhio. Sincronizzando manualmente le clip con la finestra Sync Window è possibile utilizzare le nuove funzioni, tra cui Source Overwrite e Sync Bin, per esempio con le clip provenienti da varie action cam.

“Questo aggiornamento è straordinario perché offre un modo tutto nuovo di affrontare le più intricate operazioni di montaggio”, ha affermato Grant Petty, AD di Blackmagic Design. “Si tratta di funzioni originali che abbiamo sviluppato lavorando a stretto contatto con i nostri utenti. Dare vita a idee interamente nuove è una grandissima soddisfazione!”.

Caratteristiche di DaVinci Resolve 16.1

  • La nuova versione beta agevola lo sviluppo continuo del software
  • Nuove funzioni di organizzazione efficiente del materiale multimediale
  • Smart Indicator offre un feedback visivo per le funzioni di edit intelligenti
  • Cut Clip consente di tagliare le clip sulla timeline con un clic
  • Nuove operazioni eseguibili con i tasti di DaVinci Resolve Editor Keyboard
  • Boring Detector evidenzia le parti meno interessanti della timeline
  • Sync Bin organizza e mostra le clip sincronizzate con la timeline per facilitarne la selezione
  • Close Up include il riconoscimento facciale per inquadrare meglio le immagini
  • Sync Window consente di sincronizzare manualmente le clip, o in base all’audio
  • Numerosi miglioramenti per le pagine Edit, Color, e Fairlight

Disponibilità e prezzo

La versione beta di DaVinci Resolve 16.1 è disponibile per il download dal sito di Blackmagic Design, mentre la versione DaVinci Resolve 16 Studio può essere ordinabile dal sito BL2Store.