DaVinci Resolve 16Disponibile la nuova Beta di DaVinci Resolve Studio 16.1

Blackmagic Cintel Film Scanner

BlackMagic Cintel, scanner Thunderbolt per pellicole cinematografiche

cintel-open

Un nuovo dispositivo di BlackMagic permette il riversamento di pellicole cinematografiche da 35 e 16mm, digitalizzando i frame in Ultra HD e fino a 30 fps. Si collega al Mac e il video digitalizzato è trasmesso grazie a Thunderbolt.

BlackMagic Cintel Film Scanner è uno speciale scanner per pellicole annunciato al NAB di Las Vegas, un oggetto nato dall’acquisizione due anni addietro della società Cintel da parte di BlackMagic. Questo dispositivo è frutto dell’esperienza della prima società nel campo della scansione delle pellicole con le tecnologie e il design della seconda. A detta del produttore è “il modo più semplice” per digitalizzare in Ultra HD e fino a 30fps, una pellicola da 35mm, il più diffuso formato cinematografico standard per negativi e positivi da proiezione.
Il produttore afferma che lo scanner è costruito usando tecniche normalmente usate per la progettazione degli aeromobili per impedire vibrazioni e garantire la costante scorrevolezza nella gestione della pellicola; può gestire fino a 600 metri di pellicola ed eseguire la scansione in automatico dei fotogrammi usando un sistema meccanismo di trascinamento legge e passa tutto velocemente alla porta Thunderbolt.

La porta Thunderbolt permette di gestire senza problemi il video 4K in real time e trasferire il tutto a sistemi di correzione colore, eliminando fasi che in precedenza rallentavano operazioni del genere.

La scansione in 4K di un film quale “Il prigioniero di Amsterdam” (Foreign Correspondent) diretto da Alfred Hitchcock ha richiesto 120 minuti, contro oltre una settimana di tempo normalmente necessaria con altri sistemi. Un prodotto del genere non è alla portata di tutte le tasche e costa ben 22.125 € un investimento tutto sommato neanche troppo elevato per gli standard del settore, considerando che rispetto ad altri prodotti non vi sono costi da pagare per l’installazione, tributi annui fissi e costi annuali per gli update. Di serie con il dispositivo il software DaVinci Resolve.

La distribuzione è prevista prima della fine dell’anno.

Add a Comment