Scarica ora !Gratis DaVinci Resolve 14 per Mac OSX, WIN o Linux !

In arrivo i nuovi iMac Pro e Apple mostra l’anteprima di Final Cut Pro 10.4

Il nuovo Apple iMac Pro con display da 27″ 5K è già in vendita su AppleStore, alcuni tester hanno già avuto modo di provare in anteprima la nuova release di Final Cut Pro su questi nuovi iMac pro con processore Xeon e sono rimasti sbigottiti dalla velocità. Oltre al supporto per il rendering 8K, Final Cut Pro 10.4 consentirà di gestire girato per la Realtà Virtuale, contenuti high dynamic range e compressione HEVC, e la possibilità di gestire timeline con risoluzioni 8K e file 8K ProRes.

Tra i tester che hanno avuto modo di provare la nuova release del software sull’iMac Pro, c’è Thomas Grove Carter di postPerspective che è rimasto impressionato. In uno dei test ha esportato un film di 90 minuti in ProRes HD, operazione che ha richiesto solo 2 minuti e 34 secondi. In un diverso test ha preso un girato in 8K da una Panavision Millennium DXL verificando il perfetto funzionamento con file ProRes 4:4:4:4 8K sull’iMac Pro con Final Cut Pro 10.4.

“Anche applicando un paio di correzioni colore ed effetti blur alle clip, non perde un frame” scrive Carter spiegando che ha fatto le modifiche mentre la riproduzione era in corso con le impostazioni “better quality”, senza bisogno di rendering, ripetendo più volte le operazioni. “8K. Correzione colore. Blur. Nessun rendering. Nessuna codifica impostata a 1/4 della qualità. Nessun frame perso”.

In altri test è stato verificato il funzionamento con il codec R3D e i file Red RAW memorizzati su dischi esterni e su condivisioni 10-Gigabit Ethernet. In tutti i casi, l’esperto in digital video dice di essere rimasto “scioccato” di risultati. “Per me, se esistesse un Mac Pro ugualmente potente, scegliere comunque l’iMac Pro perché amo il design compatto dell’all-in-one e il modo di presentarsi nella mia suite per l’editing”. “Non vedo l’ora di usare l’iMac Pro per lavori reali e metterlo davvero sotto carico”. “Sono impressionato dalla sua potenza e le potenzialità a disposizione per lavorare splendidamente”.

Cominciano a circolare in rete vari benchmark sui nuovi iMac Pro ed i test mostrano la grande potenza dei processori Xeon, l’iMac Pro sarà disponibile in varianti con processori fino a 18-core ed elaborazione grafica fino a 22 teraflops. Apple ha spiegato che si tratta del Mac più potente mai creato e, come accennato, la dimostrazione è nelle prove che stanno eseguendo tester che hanno avuto modo di mettere le mani in anteprima sulla nuova macchina.

Vintent LaForet, esperto di video editing, ha testato l’iMac con Final Cut Pro X usando 10.96 GB di girato 4K da codificare in ProRes 422. L’iMac Pro ha completato il lavoro in 7 minuti e 56 secondi, mentre l’iMac 5K a 4GHz con 32Gb di RAM ha completato lo stesso compito in 15 minuti e 47 secondi.

Usando DaVinci Resolve, un girato RED 8K Helium a 60 frame al secondo da un’ora e 17 minuti è stato esportato in ProRes 422 in 2 ore e 6 minuti sull’iMac Pro mentre sull’iMac 5K a 4GHz ha richiesto 7 ore e 15 minuti. Usando Lightroom Classic, LaForet ha importato 50.74GB di immagini RAW con l’applicazione che ha creato anteprime 1:1. L’iMac Pro ha completato il lavoro in 25 minuti e 26 secondi; l’iMac 5K a 4GHz ha richiesto il doppio del tempo: 50 minuti e 45 secondi. Il test sulla velocità dell’unità disco con BlackMagic ha evidenziato valori in scrittura di 2996MB/sec e di 2450MB/sec in lettura.

 

Apple ha anche reso disponibile Final Cut Pro X 10.4, moltissime le novità :

Montaggio VR a 360°

  • Importa ed esegui il montaggio di video equirettangolari a 360° in una vasta gamma di formati e dimensioni.
  • Esegui l’output video a 360* su un dispositivo VR connesso (è richiesto un dispositivo VR compatibile, macOS High Sierra e SteamVR)
  • Apri il visore a 360° per monitorare contemporaneamente il dispositivo e le viste equirettangolari durante il montaggio.
  • Opzione per rilevare il movimento di un dispositivo VR nel visore a 360° in Final Cut Pro.
  • Aggiungi effetti a 360°, tra cui sfocature, bagliori e altro ancora.
  • Condividi video a 360° direttamente su YouTube, FaceBook e Vimeo.
  • Utilizza la patch a 360° per rimuovere istantaneamente videocamere e rig dalla scena.
  • Utilizza la sovrapposizione Horizon per modificare facilmente l’orientamento dei video a 360° direttamente nel visore.
  • Modifica un video a 360° in un progetto non a 360° e anima lo spostamento, l’inclinazione e lo zoom.
  • Posiziona qualsiasi contenuto grafico, statico o video, in un progetto a 360°, quindi riposizionalo e ridimensionalo per adattarlo perfettamente alla scena a 360°.
  • Supporto per video a 360° monoscopici e stereoscopici.

Correzione del colore avanzata

  • Il pannello dedicato al colore nell’inspector fornisce un’unica posizione per tutti i controlli colore.
  • Le nuove ruote colore superano quelle tradizionali con cursori integrati per la regolazione di tonalità, saturazione e luminosità.
  • Le curve colore consentono regolazioni altamente precise con punti di controllo multipli per la modifica del colore e del contrasto.
  • Le curve di tonalità e saturazione consentono di selezionare una tonalità o un livello di luminosità specifici per effettuare regolazioni lasciando inalterate altre parti dell’immagine.
  • Utilizza il contagocce nelle curve di tonalità e saturazione per rilevare rapidamente campioni in parti dell’immagine da utilizzare per le regolazioni.
  • Il comando di bilanciamento del colore include un contagocce per il bilanciamento manuale del bianco.
  • Applica LUT personalizzate da note app e siti per la correzione del colore.
  • Regola la correzione del colore nel tempo con precisi controlli per i fotogrammi chiave.
  • Velocizza la correzione del colore tramite le nuove abbreviazioni da tastiera per la regolazione dei colori e la navigazione della timeline basata sui ruoli.
  • I preset dei colori adesso si trovano nel browser degli effetti per un’anteprima veloce e una ricerca rapida.

HDR (High Dynamic Range)

  • Importa, modifica e realizza video HDR (High Dynamic Range) in formato Rec. 2020 HLG o Rec. 2020 PQ per HDR10.
  • Esegui l’output video su monitor HDR di terze parti utilizzando dispositivi I/O di terze parti.
  • Il monitor a forma d’onda integrato indica i livelli di luminosità HDR fino a 10.000 nit.
  • Gli strumenti per gli effetti HDR consentono una facile mappatura dei toni HDR su output SDR (Standard Dynamic Range) e la conversione tra i formati PQ e HLG.
  • Opzione per visualizzare i contenuti HDR come valori grezzi quando si lavora senza un monitor HDR.

Funzionalità aggiuntive

  • Invia i progetti di iMovie per iOS direttamente a Final Cut Pro per montaggio avanzato, modifica audio e regolazioni finali.
  • Importa, riproduci e modifica clip video HEVC (High Efficiency Video Coding, conosciuto anche come H.265) e foto HEIF (High Efficiency Image Format) da dispositivi Apple.
  • Invia a Compressor per esportare i progetti video in formato HEVC.
  • Regola l’audio tramite plugin di effetti da Logic Pro X con un’interfaccia riprogettata e ridimensionabile.
  • Supporto per il formato Canon Cinema RAW Light con software aggiuntivo di Canon.
  • Analisi del flusso ottico più rapida grazie a Metal 2.
  • Supporto per librerie e contenuti multimediali basati su NFS.
  • XML 1.7 con supporto per i nuovi controlli di modifica del colore, effetti VR a 360° e HDR.

Final Cut Pro X 10.4 richiede macOS 10.12.4 o versioni più recenti, “pesa” 3.02GB ed è venduto a 329,99 euro sul Mac App Store.

One Comment