Scarica ora !Gratis DaVinci Resolve 14 per Mac OSX, WIN o Linux !

HDMI Forum ha definito le specifiche dell’HDMI 2.1 che prevede fino a 10K a 120fps

L’HDMI Forum ha annunciato le specifiche definitive di HDMI 2.1, l’ultima revisione dell’interfaccia utilizzata per veicolare le sorgenti in alta definizione. La principale novità introdotta da HDMI 2.1 consiste nel notevole incremento della banda passante: parliamo di 48 Gbps contro i 18 Gbps dell’attuale HDMI 2.0 e i 10,2 Gbps di HDMI 1.4. Per garantire il pieno supporto alla notevole quantità di dati viene utilizzata una nuova certificazione per i cavi, ora denominati Ultra High Speed HDMI Cable (qui è possibile vederne un esemplare). HDMI 2.1 è ovviamente retrocompatibile e può quindi funzionare con tutti i dispositivi dotati delle versioni precedenti.


Le specifiche includono quanto già riportato al CES 2017, c’è il supporto a risoluzioni come il 4K a 120 fotogrammi al secondo, passando poi per l’8K (7680 x 4320 pixel) e arrivando fino al 10K (10240 x 4320 pixel). Lo schema completo è il seguente:

  • 4K a 100/120Hz
  • 5K a 50/60Hz
  • 5K a 100/120Hz
  • 8K a 50/60Hz
  • 8K a 100/120Hz (con Display Stream Compression)
  • 10K a 50/60Hz (con Display Stream Compression)
  • 10K a 100/120Hz (con Display Stream Compression)

Si parla poi di supporto al Dynamic HDR, ovvero ai metadati dinamici nei video in elevata gamma dinamica. Sappiamo che i formati esistenti sono due: Dolby Vision, già presente sul mercato, e HDR10+, promosso da Samsung, Panasonic e Fox. L’utilizzo dei metadati dinamici assicura che ogni istante a video venga riprodotto con le giuste impostazioni. L’ottimizzazione opera su ciascuna scena e fotogramma per fotogramma.

La nuova versione migliora anche il canale di ritorno audio ARC. Viene infatti introdotto eARC (Enhanced Audio Return Channel), capace di gestire una quantità di dati molto superiore. ARC arriva a circa 1 Mbps, mentre eARC raggiunge i 38Mbps con supporto a 8 canali e a frequenze di campionamento fino a 192kHz/24-bit, un quantitativo sufficiente per tutti i formati audio disponibili, inclusi Dolby Atmos e DTS:X.

 

Vi sono poi varie aggiunte molto utili: iniziamo dal Variable Reresh Rate (VRR), che consente alle GPU di visualizzare l’immagine nel momento in cui viene renderizzata, eliminando quindi fenomeni come il “tearing” e lo “stutter”. Quick Media Switching (QMS) serve invece ad eliminare il ritardo nella visualizzazione dei contenuti su schermo. In parole più semplici si evita che l’utente veda una schermata nera per qualche secondo quando passa da un ingresso HDMI all’altro (un fatto effettivamente seccante che tutti avranno sicuramente sperimentato).

Quick Frame Transport (QFT) ha il compito di ridurre la latenza per garantire un minor input lag nei giochi e per consentire di utilizzare soluzioni interattive in tempo reale per la realtà virtuale. L’ultima novità è l’Auto Low Latency Mode (ALLM), che imposta automaticamente la latenza per assicurare che visione ed interazione si svolgano senza ritardi.

Robert Blanchard di Sony Electronics, presidente di HDMI Forum, ha dichiarato:

Il compito di HDMI Forum consiste nello sviluppo di specifiche che vengano incontro alle necessità del mercato e alla domanda crescente per prestazioni superiori, in modo da offrire nuove opportunità per i futuri prodotti.

I primi prodotti ufficialmente compatibili non arriveranno a breve. Per poter dichiarare il supporto sarà necessario attenersi all’HDMI 2.1 Compliance Test Specification, la cui progressiva pubblicazione è prevista tra il primo ed il terzo trimestre 2018.